Tranquilla Nintendo, la compriamo comunque