STAI LEGGENDO : Westworld 3, episodio 7: Civil War

Westworld 3, episodio 7: Civil War

Condividi su:

Host contro host, umani contro umani. Westworld 3 procede con l'episodio 7 e si lascia sfuggire l'elemento probabilmente più interessante della stagione.

Westworld 3 si prepara a chiudere i giochi, siamo all'episodio 7, penultimo appuntamento. A questo punto, concedendo ancora il benificio del dubbio con il finale, la stagione pare aver esaurito la spinta. Sia il lato speculativo, quello delle teorie e dei rompicapo, che quello dell'azione stanno convergendo sul grande tema finora soltanto accennato en passant dello scontro tra simili. È iniziata la guerra civile, che in realtà è un doppio scontro interno mascherato da battaglia tra specie.

Sul fronte host, Dolores è nei casini fin sopra i capelli. Alle sue calcagna c'è Maeve in versione ninja, con addirittura Clementine che riappare senza troppo entusiasmo in compagnia di Hanaryo, dalla seconda stagione. Diciamo addio a una delle copie di Dolores, mentre Charlottores perde definitivamente le staffe e giura vendetta contro la propria creatrice/copia/madre. Divergenze interne a parte, mi pare che per le protagoniste si siano un po' persi di vista gli obiettivi. Ok, Charlottores si era affezionata alla famiglia di Hale, della quale ha assorbito parte della personalità, ma Maeve? Perché tutto sto gran lavoro? Non ditemi che è solo per la figlia perché vi buco il pallone.

Ma in effetti le motivazioni di Maeve sembrano sul serio essere così deboli da limitarsi alla favoletta sul Paradiso degli host, e lo si evince dai dialoghi penosi tra lei e la presunta grande rivoluzionaria Dolores. Partita con la cazzimma al massimo con il proposito di sterminare l'umanità e prendersi tutto, Dolores arriva nell'episodio 7 che pare accontentarsi di un pezzetto brullo di Messico, per altro quello che è servito da modello per il parco di Westworld! Seria? Proprio lì vuoi tornare? Fatto sta che a Sonoma Dolores va in cerca dell'arma segreta, l'unico elemento un minimo interessante dell'episodio, il fratello matto di Rehoboam.

Prima della creazione del cervellone definitivo, c'era infatti stato Solomon, progettato dal fratello schizofrenico di Serac, che pare aver ereditato l'instabilità del suo creatore. Figata, certo, se non fosse che l'intelligenza artificiale con problemi mentali si prende poco spazio in puntata. Programma la rivoluzione e via, può tornare in standby. Mentre Solomon prepara il piano per la rivolta, Dolores e Maeve si scontrano, con risultati tiepidi, conversazione horror e a mala pena un arto mancante.

F4, basito

Mentre gli host si fanno la guerra tra loro, anche gli umani non sono certo da meno. E ahimè arriviamo a Caleb, che in questo episodio ha avuto una quantita di screen time resa opprimente dall'unica impostazione facciale di Aaron Paul, F4, basito. Caleb trascorre infatti la puntata addirittura più confuso di Bernard, mentre Solomon rivela a lui e a noi (che sapevamo più o meno tutto da almeno 3 settimane) l'orrore sepolto nel passato che ovviamente sarebbe saltato fuori a tempo debito.

Viene fuori che Caleb era un cacciatore di emerginati e un emarginato a sua volta, rieducato con successo tramite una scarsamente produttiva terapia rieducativa che funziona per 1 su 10. Alla faccia dell'ottimizzazione delle risorse.

Dopo sei puntata di Westworld 3 con Caleb perfettamente inutile, ora salta fuori che è una sorta di prescelto, il che non rende un personaggio fiacco meno fiacco, ce lo fa soltanto vedere di più. Esatto, perché come Serac ha messo un host a contrastare un host, Dolores ha usato Solomon contro Rehoboam e infine Caleb contro Serac, simile contro simile.

L'ampio discorso sull'utilizzo malvagio dei dati sensibili non ha sopperito alla mancanza di interazione significativa tra i personaggi, che ormai viaggiano per inerzia e si lasciano sfrecciare intorno senza approfondimento dei temi che invece sarebbero molto validi e interessanti. Mi auguro che l'ultimo episodio faccia il miracolo, ma che spreco è stata l'AI schizofrenica liquidata così alla svelta?

related posts

Come to the dark side, we have cookies. Li usiamo per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi