Game of Thrones: il riassuntone

Vi siate resi conto troppo tardi che questa sera andrà in onda la prima puntata dell’ultima stagione di Game of Thrones? Non siete riusciti a recuperare tutte le precedenti sette stagioni, le circa 67 ore di puntate trasmesse finora? Avete paura di non ricordarvi gli snodi cruciali della storia e di perdervi, quindi, qualche passaggio importante?

Nessun problema, la Core Story di Nerdcore arriva in vostro soccorso, mettendo in un unico articolo tutto quanto è importante sapere per arrivare preparati nel mondo tratto da Le cronache del ghiaccio e del fuoco.

Sigla!

Stagione 1

I Guardiani della Notte, un antico ordine a guardia della Barriera a nord di Westeros, incontrano nella foresta un essere soprannaturale fino ad allora considerato una leggenda, un White Walker.

Ned Stark, Protettore del Nord, viene visitato a Grande Inverno dal re Robert Baratheon e invitato a servire al suo fianco dopo la morte improvvisa di Jon Arryn, il Primo Cavaliere da poco scomparso. Le figlie di Stark, Sansa e Arya viaggiano con lui fino ad Approdo del Re ma trovano la città-stato corrotta e in disordine.

La sposa di re Baratheon, Cersei Lannister, e la sua famiglia, sono sospettati dell’uccisione di Arryn. Nel frattempo, uno dei figli di Ned, Bran, vede Cersei a letto con suo fratello Jaime e per questo viene spinto da quest’ultimo fuori dalla finestra di una torre, costrngendo il ragazzo a letto, paralizzato.

Tyrion Lannister, un nano senza arte né parte, accompagna il figlio bastardo di Ned, Jon Snow, ad indagare sull’incidente del White Walker avvistato dai Guardiani della Notte. Poco dopo, Tyrion viene arrestato per volere di Catelyn Stark, che lo crede responsabile della caduta di Bran. Tyrion, imprigionato nella Valle sotto lo sguardo attento della sorella di Catelyn, Lysa Arryn, arruola il mercenario Bronn per rappresentarlo durante il processo per combattimento. Bronn sconfigge il campione scelto da Arryn e torna a essere un uomo libero.

Quando re Baratheon viene ferito a morte in un sospetto incidente di caccia, Ned viene nominato Protettore del Regno fino a che il sadico figlio di Cersei, Joffrey, non diventerà maggiorenne. Ned, tuttavia, ha intenzione di far salire al trono Stannis Baratheon, il fratello maggiore del re, al posto del ragazzo. Ned viene tradito dal consigliere Lord Petyr “Ditocorto” Baelish e decapitato per ordine di Joffrey dinnanzi alle figlie.

Sansa viene arrestata dai Lannister mentre Arya riesce a fuggire. In risposta, il figlio di Stark, Robb viene nominato Re di Grande Inverno e raduna gli eserciti del Nord contro i Lannister.

Dall’altra parte del Mare Stretto, il signore della guerra di Dothraki Khal Drogo sposa Daenerys Targaryen. Lei crede di essere la vera erede del Trono di Spade e sogna un assalto a Westeros. Drogo muore dopo essere stato maledetto da una strega. Daenerys lo vendica e riesce a far schiudere le tre uova di drago che le erano state presentate come regalo di nozze.

Game of Thrones

Stagione 2

Tyrion prende il posto di Primo Cavaliere nella speranza di controllare in Joffrey. Stannis cade sotto l’incantesimo della strega Melisandre e rivendica pubblicamente il trono sulla base dell’illegittimità di Joffrey.

Gli eserciti di Robb avanzano a sud con Jaime Lannister come loro prigioniero di guerra. Robb manda Theon Greyjoy a cercare un’alleanza con suo padre, Balon Greyjoy. Invece, Theon si ricongiunge con la sua famiglia sulle Isole di Ferro e insieme catturano Grande Inverno. Bran è costretto a scappare.

Robb invia anche Catelyn a incontrare Renly Baratheon, il fratello più giovane di Stannis che accampa anch’egli un diritto al Trono di Spade. Catelyn suggerisce che i fratelli uniscano le forze. Renly si rifiuta e viene ucciso da uno spirito malvagio inviato da Melisandre.

La guardia del corpo di Renly, Brienne of Tarth, è accusata dell’assassinio e costretta a fuggire. Unendosi con Robb ancora una volta, lei e Catelyn cospirano per far tornare Jaime ad Approdo del re nella speranza di scambiarlo con Sansa.

Sulla Barriera, Jon Snow ha intenzione di indagare su quanto accade al di là della Barriera, studiando i Bruti. Arya viene catturata dai soldati Lannister, imprigionata nel castello di Harrenhal e assunta come serva dal patriarca Tywin Lannister che crede che sia un ragazzo. Arya riesce a fuggire con l’aiuto di Jaqen H’ghar, un membro della setta degli uomini senza volto, originaria di Essos.

Stannis tenta di invadere Approdo del re via mare, ma le sue forze vengono sconfitte in una battaglia navale dall’uso spregiudicato dell’Altofuoco architettato da Tyrion.

Nel frattempo, al di là del Mare Stretto, Daenerys arriva a Qarth, sperando di ottenere il giusto supporto per la sua invasione di Westeros. Finisce, invece, imprigionata nella Casa dei Non Morti, insieme ai suoi draghi, dopo essere stata trascinata in un complotto usurpativo. Alla fine riesce fugge e perfino a saccheggiare la città.

Got 3

Stagione 3

A Tyrion viene tolto il titolo di Primo Cavaliere da parte del padre Tywin – che incolpa il ragazzo di aver causato la morte della moglie durante il parto – e lo costringe, al contempo, a sposare Sansa. Nel frattempo Joffrey organizza la sue nozze con Margaery Tyrell, la vedova di Renly, nella speranza di stabilire un’alleanza tra le potenti famiglie dei Lannister e dei Tyrell.

Oltre la Barriera, Jon Snow incontra il leader dei Bruti Mance Rayder che profetizza una battaglia all’ultimo sangue contro i White Walkers. Snow si trova a vivere una relazione particolarmente complicata con il suo ex prigioniero, la bruta Ygritte.

Robb decide di non sposare Roslin Frey, cui era stato promesso per cementare l’alleanza tra le due famiglie, dopo essersi innamorato di Talisa, una guaritrice conosciuta sui campi di battaglia. Nonostante questo, gli Stark vengono invitati al matrimonio tra Roslin ed Edmure Tully – organizzato per recuperare la faccia dopo che Robb ha cambiato idea. La cerimonia, però, si rivela essere una trappola ordita dal risentito padre di Roslin, Lord Walder Frey. Robb, Catelyn, Talisa incinta e il loro seguito sono macellati durante l’evento, con la benedizione dei Lannister.

Arya si rende conto di quanto accaduto perché si trova all’esterno del castello che ospita la cerimonia e trova un riluttante protettore in Sandor “Il mastino” Clegane. Per la sua parte nel massacro, l’infido Roose Bolton viene nominato Protettore del Nord.

Altrove, Bran Stark scopre di poter proiettare se stesso nel corpo del suo meta lupo, mentre Brienne e Jaime continuano il loro viaggio verso sud e Daenerys raduna un esercito di 8.000 immacolati, una stirpe di potentissimi guerrieri.

Game of Thrones

Stagione 4

Joffrey incontra la sua fine dopo che gli è stato servito del vino avvelenato durante il suo matrimonio con Margaery. Sansa viene portata clandestinamente in libertà con l’aiuto di Ditocorto, che la porta da Lysa Arryn.

Arryn dimostra di essere una pessima custode di Sansa, avendo perso la testa a causa della gelosia proprio nei confronti della nipote. Lysa viene uccisa da Baelish, che accorre a salvare Sansa mentre la zia stava tentando di farla precipitare attraverso la Porta della Luna.

Jaime (che nel frattempo ha perso la mano destra) e Brienne arrivano ad Approdo del re, giusto in tempo per scoprire che Sansa è fuggita. Brienne, ormai un cavaliere errante, si assegna il compito di rintracciare la principessa scomparsa.

Una Cersei sconvolta incolpa Tyrion per l’omicidio di Joffrey. Quando il campione del nano, Oberyn Martell, viene sconfitto in un processo per combattimento da Gregor “La montagna” Clegane, Tyrion viene nuovamente imprigionato.

Liberato da Jaime, il nano scopre suo padre a letto con la sua amante Shae: in uno disperato scatto d’ira, Tyrion strangola l’ex prostituta e uccide il padre con la balestra, mentre l’uomo era seduto sulla latrina. Tyrion attraversa quindi il Mare Stretto nella speranza di incontrare Daenerys, che crede sia l’unica in grado di sconfiggere Cersei.

Roose Bolton torna a Grande Inverno dopo il massacro degli Stark, in quelle che sono già conosciute come le Nozze rosse, solo per scoprire che il suo malvagio figlio Ramsay Bolton ha torturato Theon fino al punto di farlo impazzire. Il ragazzo originario delle Isole di Ferro ormai risponde solo al nome “Reek“.

Nel nord, Jon Snow ritorna al di qua della Barriera, per avvertire i suoi colleghi Guardiani della notte, che l’esercito di Mance Ryder sta arrivando. A risollevare le sorti della battaglia e salvare Castle Black saranno gli uomini rimasti di Stannis Baratheon, ora sostenuti dai finanzieri della Banca di ferro.

Arya e Il mastino vengono trovati da Brienne, che sconfigge Clegane in battaglia. Arya, però, fugge per studiare insieme al misterioso Jaqan H’ghar alla Casa del bianco e nero a Braavos.

Got 5

Stagione 5

Stannis decide di bruciare sul rogo lo sconfitto Mance Ryder e Jon Snow viene eletto leader de I Guardiani della Notte, con la disapprovazione degli anziani della guardia. Stannis viene poi convinto da Melisandre a sacrificare la propria figlia per placare il “Signore della Luce” e trattenere le nevi invernali. La brucia viva, perdendo così il rispetto delle proprie truppe (e il senno!).

Ditocorto porta Sansa da Ramsay Bolton con l’intenzione di farli sposare, un evento che – secondo lui – sancirebbe il ritorno definitivo degli Stark a Grande Inverno.

Stannis arriva a combattere i Bolton, ma viene facilmente sconfitto quando i suoi uomini lo abbandonano a causa dei crescenti dubbi sul suo fanatismo pagano. Stannis viene ucciso da Brienne, che ha seguito Sansa a Grande Inverno, mentre Melisandre fugge a Castle Black. Sansa riesce a sfuggire alle grinfie di Ramsey, grazie al supporto di Theon.

Ad approdo del re, Cersei sta cospirando contro sua nuora Margaery, che ha sposato l’ingenuo fratello minore di Joffrey, Tommen (ora re!), con lo scopo di mantenere inalterata l’alleanza tra le due grandi famiglie.

Per riuscire nel suo intento, la regina decide di armare l’Alto passero, il leader di un culto puritano: questa mossa le si ritorce contro e, quando l’ipocrisia sessuale di Cersei viene esposta, la regina è costretta a compiere un’umiliante passeggiata di penitenza per le strade della capitale.

Daenerys, nel frattempo prosegue la sua inarrestabile avanzata e rileva anche la città di Mereen con il suo esercito di immacolati. La khalesi si sforza di mantenere il controllo della città, abolendo lo schiavismo, ma un collettivo anonimo noto come i Figli dell’Arpia insorge contro di lei. Dopo una battaglia tra le sue guardie e le Arpie, uno dei draghi di Daenerys la trascina via, facendo finire il suo volo in mezzo a un’orda di Dothraki.

Tyrion incontra finalmente Daenerys, rapidamente conquista la sua fiducia e viene addirittura lasciato a governare in sua assenza.

Nel nord, Jon Snow prende un gruppo di Guardiani notturni per incontrarsi con i Bruti nella speranza di formare un’alleanza. Mentre i negoziati sono in corso, il Re della Notte interrompe il loro incontro e segna una vittoria devastante. Al suo ritorno alla Barriera, una banda di Guardiani che si è ammutinato pugnala a morte Jon.

Game of Thrones

Stagione 6

Dopo che Jon Snow viene resuscitato dalla morte dalla magia di Melisandre, riprende il controllo dei Guardiani della Notte e progetta di recuperare Grande Inverno dal controllo di Ramsay Bolton, che ha ucciso la sua famiglia. Intanto, il ragazzo riesca a riunirsi con la sorella, arrivata alla Barriera.

Nella successiva “Battaglia dei Bastardi“, Ramsay viene finalmente sconfitto quando Ditocorto e i Cavalieri della Valle entrano inaspettatamente nella mischia. Ramsay viene dato in pasto ai suoi cani da Sansa.

Ad approdo del re, Cersei affronta un processo per i suoi reati mentre l’Alto Passero continua a dominare lo sfortunato Re Tommen. La Regina Madre prende la situazione nelle sue mani progettando la sua vendetta e fa esplodere il Gran Sept di Baelor con l’Altofuoco, uccidendo Margaery e l’Alto Passero. A causa di questo tremendo dolore, Tommen si suicida.

Daenerys è ora prigioniera dei Dhothraki. I barbari si aspettano che la moglie del loro defunto Khal vivrà in isolamento come le altre vedove. Ben presto, però, la ragazza li persuade dei suoi poteri divini camminando incolume attraverso il fuoco e ritorna a Mereen come loro capo.

Theon – liberato dal suo calvario – ritorna alle Isole di Ferro, dove cospira con la sorella Yara Greyjoy  per rubare la flotta reale dal loro usurpatore, lo zio Euron, salito al trono dopo la morte del padre dei due. I fratelli salpano per Essos e si uniscono alla causa di Daenerys.

Nel frattempo, l’addestramento di Arya si è concluso e quindi la ragazza lasciando la Casa del bianco e nero. Con le sue doti di assassino d’élite, Arya vendica suo fratello e sua madre tagliando la gola di Walder Frey.

Bran ha proseguito il suo peregrinare al di là della Barriera, raggiungendo il mitico Corvo a tre occhi: durante il loro incontro, arriva anche il Re della Notte, che uccide il venerabile maestro, permettendo all’allievo di succedergli. Bran, diviene quindi il Corvo a tre occhi, capace di spostarsi nello spazio e nel tempo grazie ai suoi poteri.

Got 7

Stagione 7

Daenerys si dirige a Roccia del Drago (in origine la dimora di Stannis Baratheon) traghettando il suo massiccio esercito di Immacolati e Dothraki a bordo delle navi Frey. Melisandre la incoraggia a corteggiare Jon Snow come alleato nella battaglia per il Trono di Spade.

Dopo aver ricevuto un invito da Daenerys, Snow la incontra a Roccia del Drago. I due diventano più intimi mentre pianificano il modo migliore per sconfiggere i Lannister e i White Walkers, il vero nemico. Decidono di mandare Yara e gli Immacolati ad Approdo del re.

Cersei, intanto, considera una proposta di matrimonio di Euron Greyjoy e gli offre la possibilità di mettersi alla prova sconfiggendo gli invasori in arrivo. Yara e il suo esercito vengono pesantemente sconfitti in mare da Euron.

Su un altro fronte, si combattono le battaglie tra la cavalleria dei Dothraki e i battaglioni dei Lannister, guidati da Jaime. Drogon, il drago di Daenerys, viene ferito da un ballista appositamente progettata, durante la mischia.

Avendo visto il drago, Jaime avverte Cersei del potere di Daenerys. Jon e Daenerys decidono di tentare la strada della tregua con Cersei e dirigersi a nord del Muro per catturare un White Walker. Jon viene messo alle strette in una trappola del Re della Notte e richiede il salvataggio di Daenerys. Durante lo scontro, i due riescono a catturare un Walker ma perdono il drago Viserion, che cade sotto l’incantesimo del Re della Notte.

Jon e Daenerys si dirigono ad Approdo del re per discutere di allearsi con Cersei e sconfiggere insieme l’esercito del Re della Notte. Portano il White Walker in cattività per convincerla. Jon, Daenerys e Tyrion tornano a Grande Inverno dopo l’incontro. Jon e Daenerys passano la notte insieme.

Arya e Sansa si ricongiungono con Bran a Grande Inverno, ma le tensioni tra le sorelle emergono e vengono sfruttate da Ditocorto. Il suo doppio gioco viene scoperto quando Bran rivela che è stato Ditocorto a uccidere Jon Arryn – l’omicidio che ha istigato l’intero gioco dei troni. Sansa lo uccide. Bran impara anche la vera eredità di Jon – non è in realtà il bastardo di Ned Stark ma un Targaryen con una pretesa legittima al Trono di Spade.

Il Re della Notte e i White Walker sfondano la Barriera con l’aiuto di Viserion, ora un drago non morto di ghiaccio.

È arrivato l’inverno.

 

Questo articolo fa parte della Core Story dedicata a Game of Thrones

Commenti

Come to the dark side, we have cookies. Li usiamo per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi