Browsing Category

Gadget

Tanto a poco, ecco l’Asus ZenPad S 8.0

C’è stato un periodo in cui se parlavi di videogiochi era “la Playstation”. Non importa se giocavi col GameBoy, col PC, con un vecchio Megadrive o col Saturn. Per tua madre, tua nonna e l’uomo della strada era “la playstation”. Questo perché sono era stata così brava a insinuarsi nella nicchia dei videogiochi che ormai ne era diventata il portabandiera, un po’ come la Bic che è diventata l’immagine standard della penna. Apple con i tablet ha fatto la stessa cosa, tanto che oggi se vai in giro a dire che c’è vita anche oltre l’iPad ti guardano come se avessi appena parlato di scie chimiche.

Eppure, se proprio avete voglia di mettervi in casa un tablet che vi permetta di leggere libri, giocare, guardare Netflix o cazzeggiare su Facebook, dovete sapere che non siete obbligati a spendere molto più di 200 euro. Prendiamo ad esempio l’Asus ZenPad S 8.0 che mi è stato mandato un po’ di tempo fa e che ho avuto modo di provare un po’ in questi mesi e che può senza dubbio rappresentare un’ottima alternativa lowcost alla vostra voglia di Mela Morsicata.

Ignoriamo l’iPad Mini 4 (che poi vorrei capire che ci fate con tutto quell’hardware se al massimo lo dovete usare per qualche giochetto, gli appunti e Facebook) e puntiamo direttamente al 2 che si attesta più o meno sulla stessa fascia di prezzo. Lo ZenPad costa (poco) meno e ha una memoria maggiore, supporta le schede SD per espandere la memoria e ha il doppio della RAM. Non è poco. Inoltre, potete collegarlo al PC e inserire i file senza dover passare per iTunes, volendo può addirittura diventare una chiavetta USB d’emergenza. La fotocamera è più che sufficiente per ottenere foto decenti, ma non aspettatevi capolavori degni di Instagram. Se sperate di ottenerli con un tablet siete fuori strada. “Eh ma dell’iPad a me piace soprattutto la cover”, beh c’è anche quella, si chiama Tricover, può essere usata come stand e manda in standby il tablet quando la chiudete.

Anche l’assistenza cliente dovrebbe essere in linea con quella Apple, grazie ZenCare, il servizio clienti Asus che si occupa di guasti e riparazioni.

asus-zenpad-s80-iatom-z3560-2gb-32gb-wi-fi-black-eu-plug-282234-3

Parlando di difetti: il processore è leggermente inferiore come prestazioni rispetto alla concorrenza e lo stesso si può dire della batteria, che dopo una giornata e mezzo e non può appoggiarsi sull’ecosistema Apple, ma ormai, tolti alcuni giochi in esclusiva, su Android si trova tutto ciò che vogliamo. Il problema storico dell’hardware Asus è un altro: il cosiddetto “Bloatware” ovvero app spesso inutili che impestano la memoria del tablet e che spesso non possiamo neppure rimuovere. Per carità, niente di così dannoso ed eccessivo, ma più che sufficiente a far storcere il naso a chiunque abbia una conoscenza informatica superiore a “internet=Facebook”.

Altro difetto, se così vogliamo chiamarlo è che il cavetto non usa la mini-USB standard ma una USB-C, quindi dovrete portarlo sempre con voi per una ricarica senza poter contare su eventuali prestiti. Parlando della batteria, le prestazioni non sono stellari, circa una giornata di utilizzo leggero e cinque o sei puntate della vostra serie preferita su Netflix.

Mercoletee: maglioni natalizi e panoramica su Marco Mottura

Parte oggi Mercoletee, un progetto nato per farvi vestire male che proporrà ogni settimana un capo d’abbigliamento particolarmente interessante, bello o immettibile, in base ai vostri gusti. D’altronde le magliette nerd ormai sono sono una sorta di stretta di mano segreta, se le capisci sei dei nostri.

Marco Mottura o più, semplicemente, “il Mottura” o @MdK7 è il classico “artista che tutto il mondo ci invidia” e una delle persone che odio più al mondo. Lo odio per un semplice motivo: mi fa spendere soldi. Purtroppo appartengo a quella sventurata categoria di persone che nonostante l’età ormai non lo permette adora vestirsi con magliette stupide che in molti casi capisce solo lui e caso vuole che il Mottura sia particolarmente bravo nell’azzeccare il design di alcune magliette, che poi rivende su internet senza alcuna pietà per i poveretti afflitti da sindrome da acquisto compulsivo.

C’è poco da fare, il Mottura ci sa fare, al di là della bravura grafica c’ha il tocco di genio, e quello è tutto. Un suo disegno di The Last of Us è stato comprato da Naughty Dog diventando merchandising ufficiale Sony, fate voi.

Per omaggiarne il genio mi pregio di mostrare una categoria dei suoi lavori migliori, che potete trovare in giro per la rete. Ci trovate anche il suddetto disegno di The Last of Us.

La sua ultima creazione sono delle magliette in stile “golf natalizio”. Avete presente quelle robe pacchiane e immettibili in stile Bridget Jones? Ecco, quelle, ma in versione Ritorno al Futuro e Ghostbuster, e pare che stia lavorando alla versione Mad Max: Fury Road, che ovviamente mi toccherà comprare.

Capito perché lo odio?

Il cuscino Hadouken: portate il vostro divano a un livello superiore


Ormai il nerdismo è sdoganato e i videogiochi fanno parte della cultura pop. Sono tempi in cui un uomo può invitare a casa una donna, lasciare in bella mostra una statuetta di Cloud Strife o l’X-Wing della Lego e sperare ancora che si slacci il reggiseno. Per fortuna esistono oggetti che ancora oggi provocano nell’essere umano privo del giusto addestramento un sacrosanto moto di paura e ribrezzo, perché ognuno deve stare al suo posto. Uno di questi oggetti sacri è il cuscino Hadouken.

Avete capito bene, qualcuno (Multiverse Studio) ha pensato bene di trasformare la palla di energia di Ryu e Ken in un cuscino con cui rendere il vostro salotto un grande classico delle sale giochi anni ‘90.

D’ora in poi fare a cuscinate acquisterà tutto un altro sapore, ma non stupitevi se il vostro avversario cadrà a terra a rallentatore dopo qualche colpo, lanciando un lungo gemito.

Forza, compratelo, che alla fine a mettere sul divano un cuscino a fatto a forma di proiettilone di Super Mario o di Pikachu son bravi tutti.

Dignità non inclusa.

Come to the dark side, we have cookies. Li usiamo per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi