Browsing Category

Gadget

Natale con N3rdcore

La lista di regali per chi ha già tutto


La lista è in aggiornamento costante, se vuoi segnalare qualcosa manda una mail a lorenzo@n3rdcore.it, lascia un messaggio sulla pagina Facebook o scrivimi in ogni altro modo possibile.

Cosa gli regalo? Ha già tutto!”, “Oddio mia figlia mi ha chiesto un computer, ma non le piacevano le Barbie?”. E poi parenti disperati che vagano per centri commerciali chiedendo di oggetti misteriosi come la “PerBoPer” (ovvero l’XBOX, fidatevi, è successo davvero in un negozio sardo) o “CalofDauti” e quelli rassegnati che alla fine ripiegano sulla sciarpa, il cappello di lana o, orrore, un regalo utile.

Ma non temete amici, se qualcuno intorno a voi non sa cosa regalarvi per Natale o se voi stessi siete alla ricerca del regalo perfetto ci siamo qua noi. Ecco una lista di feticci nerd nei quali investire i vostri sudati risparmi di un anno, che le Spese Futili siano con voi!

Pensieri fantastici e dove trovarli (1–50€)

Volete seminare il terrore al rifugio sciistico? Perfetto, abbiamo questo passamontagna in lana con sopra un Facehugger che vi permetterà di prendere uno zabaione caldo senza fare la fila, perché saranno scappati tutti.

Per chiunque voglia far capire che legge i libri giusti, ecco una maglietta con la copertina della prima edizione de La Colazione dei Campioni” di Vonnegut.

Per il fan di Guerre Stellari che ha già tutto: il libro con lo storyboard della vecchia trilogia.




Ancora libri, stavolta Art of Atari, ovvero le bellissime copertine di questa vecchia console, assolutamente da non perdere. Ne avevamo già parlato qua.

Dentro di voi c’è un bambino e quel bambino ha visto I Goonies, dategli una di queste action figure old style della ReAction di Chunk, Data o Sloth e nessuno si farà male. (Ci sono anche quelle di Alien)

Sono belli, rendono la vostra libreria molto più figa ed evocano una meravigliosa carrellata di ricordi. Si chiamano Bitmap Books e dovreste almeno comprarvi quello dedicato all’Amiga.




La tazza della Lego è sempre un buon modo per iniziare la giornata, Everything is Awesome! Scherzi a parte, la vera tazza per intenditori è QUESTA.

Noi nerd adoriamo ricevere le cose e adoriamo le sorprese. Se non sapete cosa regalare, donate un abbonamento a The Fun Box, ovvero un ricco bottino di gadget che cambiano secondo un tema deciso mese dopo mese.

Parlando di Lego, avete Lego Dimensions? Ottimo, comprate il set dei Gremlins. Ancora non lo avete? Fate bingo e comprateli entrambi!




Il Fantasy ‘80/’90 è stato uno dei momenti più belli e parrucconi degli ultimi 30 anni, potremmo scegliere tante cose, ma preferiamo buttarci su questa edizione speciale di Labyrinth.

Se cercate la chicca giusta per quel vostro amico cinefilo che se la crede tantissimo, regalategli un piccolo soprammobile ispirato a Essi Vivono. Se non sa cosa è picchiatelo forte, se lo conosce vi sarà eterno debitore.

Tetris è il gioco più bello del mondo, ma la sua storia è stata un incastro di quelli in cui ti rimane uno spazio vuoto nel mezzo e rischi sempre di vedere il Game Over. In “Tetris, Incastri Internazionali” questa storia è raccontata con tutto l’amore che si può avere per i videogiochi.




Coltivate la passione di vostra figlia o della fidanzata per la scienza e il nerdismo. Non lasciate questo campo solo agli uomini che tanto pensano solo a tecnologie più veloci per vedere i porno. Ispiratela con “Le tue antenate

Un vostro amico ascolta solo vinili per darsi un tono? Regalategli queste colonne sonore di vecchi videogiochi rimasterizzate in LP coloratisi e bellissimi.

Siete andati sotto con Westworld? Ottimo allora sapete già di non poter resistere a questa maglietta della Delos, dovete comprarla, è nella vostra programmazione.




Usa la carta di credito Luke (51–100 €)

La tua ragazza legge fumetti dalla mattina alla sera e ogni volta che vede un personaggio femminile che fa la damigella in pericolo si incazza come una biscia? La borsa di Captain Marvel è quello che ci vuole per scatenare la sua potenza.

Difficile scegliere un libro della Read Only Memory che non sia da comprare subito. Per i retrogamer duri e puri consigliamo assolutamente quello dedicato ai Bitmap Brothers, quello su Sensible Software e quello sul Sega Megadrive.

Cercate un maglione da indossare nelle occasioni speciali? Perché non quello ispirato a Nightmare? Metterà a disagio i vostri ospiti in men che non si dica!




Zombicide è tutt’ora uno dei giochi da tavolo più belli e divertenti di sempre. Peccato che si rischi ogni volta di fare le cinque di mattina. Se il gioco lo avete già potete sempre farvi regalare una delle molte espansioni.

Ti è piaciuto Stranger Things? Non negarlo, sappiamo che è così, dunque comprati le sue mitiche lucine di Natale!

Non pensiamo di dover dare grosse spiegazioni sul perché è assolutamente fondamentale parcheggiare una Delorean con tanto di luci e suoni sulla vostra mensola migliore.




Verso l’infinito e oltre (Sopra 100 €)

Se ancora vi rode di quando non vi hanno comprato la pista con le macchinine da piccoli è il momento di rimediare con questa incredibile pista “Race of Victory” della Carrera. Auto graaaaandissime, con tanto di fari, sorpassi, pit stop, consumo gomme, derapate e la vostra compagna che vi sbatte fuori di casa!

Una Regina Aliena è ciò che vi serve davvero per trasformare il vostro salotto in qualcosa di degno di essere vissuto. Fidatevi, io ne ho una.

Esistono molte cose belle della Lego, ma la caserma di Ghostbuster rimane uno dei set più belli e costosi al momento. Se vi guardano male potete sempre dire che è un investimento che frutta più dell’oro (ed è vero).




Judge Dredd ha un’arroganza fuori dal comune, capita quando sei la legge incarnata, ecco perché questa bellissima action figure con tanto di moto secondo noi merita l’attenzione di chi adora il genere.

Bello, pesante, senza fili e decisamente ben fatto. Con un fisico così un mouse così può accompagnare solo. Quel mouse è lo Spatha

Se ti prude la voglia di retrogaming e hai un sacco di cartucce del NES, SuperNes, Mega Drive e Game Boy potresti volere una console che le fa funzionare tutte in un posto solo: il Retron!




E se quella voglia ancora non è sazia, sappiate che HomeCade è forse il modo migliore per placarla, ed è anche un’idea tutta italiana per avere in casa qualcosa di simile a un cabinato ma senza impazzire con configurazioni, ingombri eccetera.

Avete velleità da YouTuber o videomaker ma non sopportate l’idea di portarvi dietro attrezzature pesanti? La Canon Gx7 MarkII è una macchina fotografica compatta che vi permetterà di cavarvela in ogni situazione.

La fissa coi robottoni dei cartoni animati non passa mai, MAI, ecco perché la linea superlusso con Mazinga, Jeeg e Ufo Robot sembra una figata degna di prosciugarvi il portafoglio.




Geek Fashion: le Vans a tema Nintendo

Vans e Nintendo hanno creato delle scarpe che 20 anni fa vi avrebbero subito etichettato come nerd e portato all’attenzione del bullo della scuola per tutti e cinque gli anni del liceo, ma che oggi invece vi lanciano dritti nell’olimpo di quelli che ne capiscono di moda.

Ah che belli i tempi che cambiano. D’altronde i nerd hanno vinto, no?

Un paio di anni fa Vans collaborò con Star Wars dando vita a una collezione di scarpe ispirate alla saga di Lucas. Alcune erano oggettivamente carine (e quindi anche presto introvabili), altre andavano indossate solo se accompagnate da una buona dose di coraggio o daltonismo, ad ogni modo il nerdismo scorreva potente in loro.

Ebbene visto il successo di quell’esperimento, Vans ci riprova con una linea dedicata ai miti della Grande N, Mario, Luigi, Zelda, Duck Hunt e al controller più famoso del mondo. Ok, anche in questo caso si tratta di modelli dalla grande personalità e fuori dagli schemi, ma bisogna ammettere che fanno la loro porca figura.

Purtroppo non si sa ancora quando saranno disponibili in Italia, ma nella peggiore delle ipotesi potremo sempre comprarle su internet no?

Il gadget del Lun3rdì: Il Boccale dell’Infinito

Sapete cosa potrebbe realmente migliorare il lunedì mattina? La capacità di controllare tempo, spazio, anima, mente realtà e potere, quello e un caffè decente. Se vi siete accostati all’universo Marvel solo perché vi hanno trascinato al cinema forse non avete dimestichezza con le Gemme del Infinito e il relativo Guanto, diciamo solo che hanno a che fare con Thanos, quel tizio strano che il vostro amico vi ha costretto a vedere in una scena dopo i titoli di coda, magari vi siete pure chiesti chi diamine fosse mentre guardavate i Guardiani della Galassia, tranquilli prossimamente lo conoscerete meglio.

1000x600_infinitygauntlet_exclusive

Per tutti gli altri non c’è molto da dire, se non che l’arroganza di questa tazza è pareggiata solo dal suo incredibile livello di kitsch. Un oggetto concepito per violare le regole della fisica e trovarsi contemporaneamente nell’elenco delle cose che vorremmo comprare a tutti i costi… e di quelle che non regaleremmo neppure a quel nostro amico su Facebook che condivide bufale 24 ore al giorno.

Se vi tenta sappiate che il prezzo per sentirsi titani ogni mattina e di soli 15 dollari e 99, più le spese di spedizione, più la consapevolezza che il mondo probabilmente vi disprezzerà e nessuno vorrà più fare colazione con voi.

Star Wars: Black Series — Chewbacca, Boushh e Darth Vader Degobah

“Black Series” è il nome che Hasbro ha ideato per la sua collana di action figure, veicoli e set speciali dedicati a Star Wars. Non sono insomma i classici personaggi rigidi, piccoli e standardizzati che possiamo trovare nei negozi di giocattoli ma qualcosa di più raffinato. I personaggi sono più dettagliati, sono dotati di snodi che permettono di assumere varie pose, arricchiti di vari accessori e pitturati decisamente meglio.

Queste action figure sono disponibili in due differenti grandezze, 9 centimetri e mezzo e 15 centimetri e ovviamente, dato che ne sono uscite più collezioni negli ultimi anni, sono anche diventate oggetti di collezionismo, scambio, servizi fotografici nonché un vero e proprio culto. Se non mi credete fatevi un giro su Instagram con l’hashtag #StarWarsBlackSeries, scoprirete un mondo di persone che vaga per centri commerciali e segnala eventuali arrivi, gente che le ridipinge o le modifiche e fotografi che passano le giornate creando piccoli set in cui immortalare i personaggi in varie pose.

Ovviamente noi di N3rdcore non potevamo non metterci le mani sopra, quindi ecco qua un po’ di foto che abbiamo scattato a tre modelli completamente differenti: Chewbacca, Boushh e Dart Vader in versione Dagobah. Speriamo in seguito di mostrarvene altre!

Il primo personaggio non richiede presentazioni, è il tappeto peloso per eccellenza, il fido compare di Han Solo nonché il possessore di una delle armi più assurde e potenti della galassia. Il caro Chewbacca è ovviamente corredato della sua balestra Wookie (mai capito come funzionasse) e dell’iconica borsa a tracolla in cui custodisce un iPad con la cover pelosa e le braccia strappate ai nemici.

Forse non tutti sanno che il travestimento adottato dalla Principessa Leila per entrare nel palazzo di Jabba ha un nome ben preciso: Boushh. Questo è infatti lo strano nome del cacciatore di taglie interpretato dalla principessa in un goffo tentativo di salvataggio che dura giusto il tempo di metterle il vestito da schiava. Il personaggio è corredato di una vibroascia, una specie di binocolo e in una mano stringe il detonatore termico, proprio come nel film. Ovviamente il casco si può togliere.

Oltre alla classica statuetta di Darth Vader, Hasbro ha prodotto anche una versione “Dagobah” ispirata alla scena in cui Luke colpisce una visione di suo padre sull’omonimo pianeta, solo per scoprire che la faccia che si cela dietro la maschera è la sua. Una scena girata con un imbarazzante effetto rallentatore, ricca però di importanti significati sulla Forza e sul fatto che, stringi stringi, siamo noi i nostri peggiori nemici. Ovviamente la testa di questa figurina si può staccare, ma il vero tocco di classe è la possibilità di rimuovere parte del casco per mostrare la faccia basita di Luke. Per fortuna il frammento sembra fissato con un piccolo magnete, quindi è molto difficile che cada e si perda.

Arrivano i LEGO Shop in Italia

Da oggi l’Italia è finalmente un paese civilizzato in cui un uomo adulto può entrare in un luogo e soddisfare i proprio bisogni senza dover entrare di nascosto nei negozi di giocattoli per bambini, navigare su internet in cerca di un buon prezzo o, peggio, andare all’estero.


LEGO ha infatti annunciato che entro quest’anno apriranno i primi negozi ufficiali in cui sarà possibile tutto ciò che riguarda i mattoncini colorati più famosi del mondo.

In un comunicato ufficiale possiamo infatti leggere “Entro l’estate 2016 sarà inaugurato il LEGO Certified Store presso il nuovo centro commerciale di Arese, in provincia di Milano. Sarà il primo di una serie di negozi, gestiti dalla business company Percassi, che saranno aperti nei prossimi anni su tutto il territorio nazionale. I LEGO Certified Store offriranno ad adulti e bambini una vera e propria immersione nel mondo LEGO e nei valori del brand. Sarà infatti possibile vivere esperienze di gioco esclusive, oltre a trovare un assortimento completo di tutti i prodotti dell’azienda danese”.

Per adesso dunque toccherà andare in pellegrinaggio ad Arese, un po’ come quando tutti i paninari andavano a Bolzano per mangiare nel primo McDonald in Italia, ma siamo sicuri che ben presto supereranno in diffusione gli Apple Store.

Ah per festeggiare l’evento ci hanno mandato questo:

Il meglio della New York Toy Fair 2016

Si è chiusa pochi giorni fa la Toy Fair 2016 di New York, che volendo potrebbe banalmente essere definita una fiera di giocattoli ma è ormai l’ennesimo terreno di caccia di noi geek moderni alla perenne ricerca del futile indispensabile e oggetti con cui riempirci le mensole. Come al solito c’erano così tante cose che è praticamente impossibile stare dietro a tutto, ecco dunque un piccolo compendio di cosa chiedere per il vostro compleanno o cosa regalarvi a Natale.

Quest’anno abbiamo potuto ammirare novità come il nuovo set della Lego dedicato alla Battaglia di Hoth. L’unica cosa che non mi è chiara è questa scelta di volerlo frammentare in tante piccole costruzioni. Forse era meglio creare un set che stesse tutto sulla stessa base, un lavoro di progettazione enorme, ma d’altronde parliamo di una roba che costerà almeno 200, 300 euro.

Queste fiere sono anche un ottimo modo per capire quali saranno i personaggi legati a eventuali film e sul fronte Ghostbuster le notizie non sono buone, a meno che quella specie di fantasmone col lenzuolo in testa non sia il vero cattivo ma solo una trovata per eventuali cartoni animati successivi.

Hasbro dal canto suo continua a pestare duro sulla Black Series dedicata a Star Wars. A New York ha presentato persino la statuetta di Darth Revan, fottendosene delle discussione sul canone di Guerre Stellari. Se non sapete chi è questo personaggio dotato di una maschera decisamente più figa di quella di Kylo Ren e meno conflitti paterni irrisolti fate 30 piegamenti e poi scaricatevi Knights of the Old Republic.

IMGP0654

Per chi si sente retrogamer abbiamo il diorama di Contra della NECA, feticcio indispensabile per esaltare gli amici che vengono a prendersi una birra e schifare le donne, soprattutto quelle che si definiscono nerd solo perché gli hanno detto che indossando una maglietta di Dr Who prendevano più like.

Contra

Normalmente la NERF è il marchio da seguire se cercate un fucilone di plastica coloratissimo con cui spararvi in allegria, ma quest’anno l’avversaria BoomCo ha schierato l’asso di coppe presentando il giocattolo funzionante del fucile di Halo in dotazione alla UNSC. Certo, la colorazione rossa ci fa venire voglia di gridare al sacrilegio, ma con qualche modifica si può rimediare. Per farvi salivare ulteriormente vi facciamo notare che è presente anche un piccolo schermo che tiene conto dei colpi nel caricatore, proprio come nel fucile che possiamo vedere in mano a Master Chief. Dovrebbe costare una cinquantina di dollari e se non dicono velocemente quando uscirà mi viene un attacco d’ansia.

Boomco-Halo-UNSC-MA5-Blaster1

Vi ricordate La Fabbrica dei Mostri e tutta quella roba che negli anni ’80/’90 puntava a farci divertire non solo permettendoci di creare i nostri giocattoli, ma intossicandoci con sostanze chimiche di dubbia provenienza? Purtroppo la moda e alcune stupide leggi sulla tutela dei minori le hanno fatte sparire, ma se vi piaceva l’idea sappiate che finalmente potrete mettervi anche voi in casa uno degli oggetti più chiacchierati degli ultimi anni: la stampante 3D. Mattel ha infatti aggiornato la Fabbrica dei Mostri con le ultime tecnologie, eliminando il malefico fornetto e i gel, sostituendoli con estrusioni di polimeri e puntando ai figli degli startupper e di chi si sente molto innovativo. Tramite un software mobile e PC apposito è possibile progettare i propri giocattoli, con tanto di articolazioni, o scegliere tra i vari modelli predefiniti e passare i dati alla ThingMaker. Solo che, invece di aspettare qualche minuto, per avere il giocattolo nuovo ci vorrà circa una nottata. Il prezzo è di circa 300 euro, mentre la faccia di vostra moglie/madre/fidanzata quando vedrà che ci giocate voi invece di un bambino è gratis.

Il padre ha una startup, si capisce dal farfallino

Una volta la casa di Barbie la potevi avere in due modi: c’era quella bella, per bambine ricche, fatta tutta in plastica, arredata e solida come il Castello di Grayskull e quella per bambine proletarie, con la struttura traballante, l’ascensore col filo e la scenografia di cartone tipo soap opera di quart’ordine su TeleCapri. Adesso invece non solo sembra la casa di Hello Kitty se avesse i gusti e i soldi di un rapper, ma è già dotata di un sistema di domotica che risponde ai comandi vocali, come l’Enterprise. Usando solo la voce una bambina può accendere le luci, deciderne il colore, comandare l’ascensore automatico e attivare la modalità party che trasforma istantaneamente la casa in un’enorme discoteca. C’è solo un problemino: tutto funziona come Siri, quindi i comandi vocali sono inviati via WiFi a un server della Mattel che deve interpretarli e che potrebbe tranquillamente usarli per carpire conversazioni e altre informazioni interessanti, tipo i gusti sessuali della mamma.

ofzueax6ud7iw5jjch6i

Ah, parlando di comandi vocali, nella diatriba se il BB-8 migliore sia quello della Sphero o della Hasbro è entrata a gamba tesa Spin Master con un droide alto 40 centimetri che possiamo guidare con la voce, per fare in modo che ci raggiunga, ci segua e che pesti i piedi a chiunque non abbia apprezzato Episodio VII. Il prezzo si aggira attorno ai 180 dollari, ma non siamo qui a dare un valore alla classe, il problema è che non vedrà la luce prima dell’autunno, quindi o vi fate congelare o vivrete orribili mesi d’attesa.

tzg0qrvks8hknqxdymej

Quale vi è piaciuto di più? Avete delle segnalazioni da fare? Fatecelo sapere commentando a tutto spiano, qua sotto o sulla Pagina Facebook!

Come to the dark side, we have cookies. Li usiamo per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi