STAI LEGGENDO : Captain Marvel è l'erede di quasi un secolo di superpoteri femminili

Captain Marvel è l'erede di quasi un secolo di superpoteri femminili

Condividi su:

Alcune supereroine dei fumetti che hanno preceduto e aperto la strada a Captain Marvel e al suo successo al botteghino cinematografico

Nel discorso popolare pare che le supereroine siano spuntate solo recentemente, così dal nulla, una sorta di apparizione dovuta a una sensibilità nei confronti delle tematiche femministe che sta cambiando e trovando nuovi spazi nella cultura pop di nicchia e mainstream. Il successo del film di Captain Marvel (ha superato i 900 milioni al botteghino nel momento in cui scrivo) mostra come una donna coi superpoteri abbia un pubblico ben recettivo alle sue avventure qui e oggi, ma credere che i personaggi femminili con mantello e mutande sopra i pantaloni siano una novità recente è un errore.

Per cui, giusto per darvi qualche spunto e incuriosirvi, oggi andiamo a vedere una carrellata di supereroine pescando il più indietro possibile nel tempo. Come ogni cernita è del tutto soggettiva e incompleta. Certo, avrei potuto inserire in lista Wonder Woman ma diciamoci la verità, chi non la conosce? Oppure parlare di come She-Hulk abbia rotto la quarta parete parlando con i suoi lettori ben prima che Deadpool lo rendesse una cosa cool (e magari ci farò un pezzo dedicato in futuro). Per non parlare di personaggi idolatrati come Batgirl, Phoenix, Sue Storm e decine di altri. Ma avete una connessione a internet e parecchio tempo libero, siete a pochi click di distanza dallo scoprire tutto quello che volete sull'universo femminile coi superpoteri. Tanto per scombinare un po' le cose andiamo a ritroso nel tempo, partendo dagli anni recenti e poi via verso il passato più remoto, indicando un personaggio per decade.

2014 Ms Marvel

 

Cominciamo con Kamala Khan, una ragazzina del New Jersey di origini pachistane che idolatra proprio Captain Marvel, Carol Danvers, e assume l'identità di Mrs. Marvel per omaggiarne la sua storia. Kamala non è il primo personaggio a fumetti di fede musulmana ma di sicuro il suo arrivo sulle pagine dei fumetti Marvel ha fatto parlare: giovane, donna, musulmana sono una tripletta di tratti perfetti per far scoppiare fegati destrorsi e così è stato. Ma Mrs. Marvel piace, a donne giovani e meno giovani, e a ragazzi giovani e meno giovani, e quest'anno apparirà nella nuova serie a lei dedicata The Magnificent Ms. Marvel.

2003 X-23

Con quegli artigli di adamantio e una vita passata a uccidere, è facile intuire parte delle origini di X-23. Laura Kinney fa la sua prima apparizione nella serie animata X-Men: Evolution per approdare ai fumetti nel 2004 nella serie NYX. Laura è un clone di Wolverine, anzi è il 23esimo di una serie di cloni ideati per rimettere in piedi il progetto Weapon X, quello che donò l'adamantio a Logan. X-23 viene creata con l'unico scopo di essere un'assassina a pagamento: sa usare ogni tipo di arma, conosce diverse arti marziali ma soprattutto perde ogni freno inibitorio e uccide ogni cosa le capiti a tiro se annusa un particolare aroma ideato dai suoi creatori. Negli anni ha intessuto rapporti giusto un pelo burrascosi col "padre" Wolverine, il "fratello" Daken e svariati ex-assassini diventati eroi come Psylocke.

1997 Jenny Sparks

Jenny Sparks è lo spirito del 20esimo secolo, abbastanza letteralmente. Se la sua apparizione nei fumetti è il 1997, il personaggio invece nasce il primo gennaio del 1900 in una famiglia parecchio agiata ma rimane orfana per essere cresciuta dal suo padrino, Albert Einstein, solo il primo di una lunga serie di personaggi storici con cui ha a che fare. Grazie alla capacità di controllare l'elettricità, ma soprattutto a una tempra morale davvero sovrumana, Jenny entra a far parte di Stormwatch prima e fonda poi The Authority di cui rimane il capo fino alla fine dei suoi giorni, ovvero il 31 dicembre del 1999 che la vede sempre giovane grazie al suo potere di non invecchiare o quasi. In quanto spirito del 20esimo secolo Jenny ha inoltre modo di influenzare la società grazie al suo agire ma di subirne pure l'influenza a seconda degli eventi di portata mondiale: durante gli anni '20 era particolarmente euforica e quando arrivarono gli anni '60 le si espansero particolarmente i sensi. È riapparsa recentemente nel reboot della linea Wildstorm per mano di Warren Ellis, che la creò nel 1997.

1981 Elektra

Ideata da Frank Miller, Elektra Natchios debutta sulla pagina di Daredevil nel 1981 e si conquista negli anni un posto nell'immaginario dei lettori più grande delle sue apparizioni. Assassina letale di origini greche, Elektra instaura un rapporto di amore-morte con Matt Murdock che la rende un personaggio tragico e affascinante, grazie anche a un passato parecchio fumoso, una morale piuttosto fluida e un character design azzeccatissimo che la stacca parecchio dalla media delle supereroine (o supervillain) dei fumetti. Negli anni Elektra è apparsa in varie storie, sia come protagonista che come co-protagonista (come una lunga run in soccorso di Woverine) ma c'è dibattito sulla canonicità delle storie: secondo espresso volere di Miller ogni apparizione del personaggio dovrebbe avere la sua approvazione, cosa che non è però stata rispettata. Ma parliamo di fumetti seriali e ciò che oggi è canonico è sempre a una retcon dall'essere cancellato.

1975 Storm

Ororo "Storm" Munroe è la figlia di una principessa Kenyana e di un uomo americano ed è stata tra le prime supereroine di colore ad avere un ruolo principale in una serie a fumetti americana. Tra i membri originali della seconda incarnazione degli X-Men apparsi su Giant Sixe X-Men 1, Ororo ha sempre mantenuto un ruolo prominente nelle varie incarnazioni del gruppo, mostrandosi a seconda del periodo una guerriera formidabile, una mentore per ragazze e ragazzi con il gene-X, compagna con cui andare all'inferno e ritorno oppure leader in grado di coagulare i vari membri del team che ne rispettano capacità e tempra morale. E se tutto questo non bastasse il suo potere di controllare il clima la rende tra le mutanti più potenti in circolazione.

1964 Zatanna

Zatanna Zatara, figlia di Giovanni John Zatara, è uno dei personaggi magici più potenti dell'universo DC Comics che passa con naturalezza da storie più supereroistiche in compagnia della Justice League a quelle più propriamente magiche o mistiche in compagnia dei Sentinels of Magic o dei Seven Soldiers of Justice. Grazie agli insegnamenti di suo padre John, Zatanna è sia una maga che una showgirl da palcoscenico, grandissima esperta di prestidigitazione e trucchi con le carte, in grado di tenere testa anche ai migliori truffatori o ex-truffatori come Catwoman o lo stesso Batman. Nelle sue varie incarnazioni Zatanna continua ad apparire regolarmente in miniserie personali, serie come supporting character e spuntando qua e là in serie animate e TV dell'expanded universe DC.

1956 Batwoman

Batwoman, Katherine Kane, arriva sulle pagine di Detective Comics, la serie che ospitava le avventure di Batman, nel 1954 con uno scopo più o meno dichiarato: dare a Batman e Robin nuovi comprimari con cui interagire ma anche dare al Dinamico Duo un personaggio femminile di contorno e in particolare a Batman un legame romantico. Questo perché un paio di anni prima Batman e Robin vennero accusati con foga di omosessualità dal Dr. Wrtham nell'infame libercolo La seduzione degli innocenti. Il che è molto divertente se pensate che Batwoman, dopo essere sparita dai fumetti nel 1964 ed essere stata retc-connata nel 1985 nella serie Crisi sulle Terre Infinite come mai esistita, rispunta ne 2006 e sotto il suo nuovo costume si trova una nuova versione di Katherine Kane, uno dei primi personaggi dichiaratamente lesbici della DC Comics.

 

1940 Fantomah

Secondo alcuni storici del fumetto Fantomah è la prima supereroina dei fumetti, apparsa per la prima volta nel febbraio del 1940 su Jungle Comics. Ideata da quel Fletcher Hanks che diede i natali a Stardust the Superwizard, Fantomah è la protettrice di una giungla in cui vive da sola e che difende grazie ai suoi poteri magici come poter volare, telecinesi o mutare gli esseri umani in varie forme, sua predilezione per punirli delle loro malefatte. La caratteristica molto hardcore dei suoi poteri è il mutare del suo volto di norma bellissimo in un teschio blu, incorniciato però sempre da bellissimi capelli biondi. Dato che il personaggio si trova da tempo nel pubblico dominio, Fantomah è apparsa qua e là in varie pubblicazioni, come in Hack/Slash edito da Devil's Due Publishing.

1937 Olga Mesmer

Olga se la gioca con Fantomah per il podio di prima supereroina dei fumetti, dato che è apparsa per la prima volta in fumetti da una pagina sola nel 1937 sulla rivista pulp Spicy Mistery Stories e possiede una forza sovrumana oltre alla vista a raggi X, frutto di esperimenti dello scienziato pazzo nonché suo padre il Dr. Hugo Mesmer sulla madre di lei, la venusiana Margot. Pur non avendo un costume o una identità segreta, due dei fattori che di norma determinano una supereroina, Olga può essere vista come prototipo di quel tipo di personaggio, un po' come Doc Savage è tra i prototipi dei super maschi a fumetti.

Come dicevo in apertura del pezzo, questa è solo una carrellata a ritroso nel tempo per sottolineare una manciata delle centinaia di supereroine che vivono negli universi narrativi a fumetti, giusto per incuriosirvi e sottolineare come la presenza di personaggi femminili con superpoteri di ogni tipo non siano una novità ma abbiano trovato da subito posto tra i fumetti. Su quanto il loro posto fosse il miglior posto possibile c'è, per fortuna, un dibattito vivace che spero non si plachi mai e dia modo di dare spazio a sempre nuovi e più sfaccettati personaggi femminili. Come mostra la storia del fumetto remota e i successi recenti il pubblico per i personaggi femminili è lì che aspetta grandi personaggi e grandi storie.

Questo articolo fa parte della Core Story dedicata a Captain Marvel

related posts

Come to the dark side, we have cookies. Li usiamo per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi