STAI LEGGENDO : Canvas, un gioco da tavolo per liberare la tua fantasia

Canvas, un gioco da tavolo per liberare la tua fantasia

Condividi su:

Canvas è un gioco da tavolo da 1 a 5 giocatori curato da GateOnGames in cui vestiamo i panni di pittori in una competizione artistica.

Questa è una recensione di Canvas, il gioco da tavolo.
Ok, adesso che per la SEO siamo a posto possiamo cominciare.

Non sono mai stato uno bravo a disegnare ma ho scoperto qualche anno fa che in realtà il disegno, un po’ come tutte le cose, necessità di pratica e di un metodo. L’importante è imparare a “vedere artisticamente” attraverso lo sviluppo delle categorie intuitive e della creatività, cui presiede l’emisfero destro del cervello.

Funziona così: l’emisfero sinistro, quello razionale, ci guida nel disegno attraverso schemi precostituiti. Il nostro compito è quello di ingannarlo e lasciare le redini in mano all’emisfero destro, attraverso una serie di esercizi che sviluppano proprio questo meccanismo (qui trovi tutto quello di cui hai bisogno).

Non so esattamente quale sia il l’emisfero del cervello da utilizzare per vincere in Canvas ma posso tranquillamente affermare che in tutte le partite che ho fatto, la vittoria, almeno per me, è stata un fattore secondario.

Canvas, un po’ come per Black Sonata, era un gioco di cui mi ero dimenticato, preso in pre-order, e perso nei ritardi delle spedizioni in arrivo dalla Cina causa Covid-19. Appena aperto il pacco me ne sono subito innamorato: la scatola, infatti, proprio come un dipinto, si può appendere.

Canvas è un gioco da tavolo da 1 a 5 giocatori di Andrew Nerger e Jeff Chin localizzato in Italia da GateOnGames. Nel gioco vestiamo i panni di pittori in gara in una prestigiosa competizione artistica. Durante la partita dovremo pescare delle carte Arte trasparenti che andremo a combinare per creare le nostre opere d’arte. La giuria è alla ricerca di alcuni tratti specifici nei dipinti dei giocatori che andranno a determinare il numero di coccarde assegnate per ogni tela completata. Questi quattro tratti, su un totale di 12, sono scelti dai giocatori all'inizio della partita e possono essere liberamente mescolati e abbinati per un'esperienza di gioco ogni volta diversa.

 

Canvas gioco da tavolo[Ma quanto è bello?]

Come si gioca a Canvas?

Andando nel dettaglio all’inizio di ogni turno avremo due possibilità.

La prima azione che possiamo svolgere è scegliere una carta Arte. La carta pià a sinistra (sono 5 quelle a disposizione) è sempre gratuita, le successive vengono pagate tramite un segnalino ispirazione. La seconda azione è comporre un quadro. Il numero esatto di carte Arte per comporre un quadro è 3 (ne puoi tenere massimo 5 in mano e poi sei costretto a realizzare il tuo dipinto).

Per dimostrare tutto il nostro talento avremo a disposizione tre tele che verranno composte da 3 carte Arte sovrapposte. Al termine della partita la giuria esaminerà i dipinti in base ai criteri di punteggio scelti nel setup iniziale e il pittore con il punteggio più alto si aggiudicherà la competizione.

Canvas gioco da tavolo[Tesoro, tutto bene?]

Si ma com’è giocare a Canvas?

Ho ormai diverse partite alle spalle e, anche se suona strano, non ricordo se ne ho mai vinta una.

Il gusto di comporre un bel quadro senza curarmi troppo del punteggio è troppo forte.  Questo significa che non è competitivo? Assolutamente no. Soddisfare i criteri impostati dalla giuria non è semplice. Esistono scenari semplici, standard e complessi (nulla ci vieta di creare i nostri in autonomia). Serve quindi un certo equilibrio nella scelta delle carte Arte giuste o rischieremo di restare senza ispirazione.

L’interazione tra giocatori, anche se presente, è poco marcata e difficilmente cercheremo di rubare una carta Arte a un pittore avversario per rovinare la sua tela. Inoltre, non c’è nessuna corsa al completamento dei quadri, dato che non ci sono bonus che premiamo il pittore più veloce o che penalizzano quello più lento. Quando hai finito, hai finito.  Non c’è fretta.

Canvas gioco da tavolo[Gattino curioso]

Le regole sembrano pensate appositamente per rimuovere la componente competitiva dal gioco. Ti siedi al tavolo, componi il tuo quadro, lo mostri alla giuria e soprattutto lo mostri ai tuoi avversari.

“oh, bravo con il tuo dipinto ma guarda che meraviglia il mio”.
“Sì ma non hai preso molte coccarde”.
“Coccarde? Quali coccarde?”

Canvas è quello che ci vuole in questo momento, un po’ di relax al tavolo perché è un gioco davvero appagante, anche quando i tuoi avversari ti stracciano.

[Bonus]

Canvas ha anche una modalità in solitaria con due varianti dal nome “Dipingere con Vincent” e “Puzzle Solitario”, ottime se siete bloccati in casa da una pandemia.

Se vuoi acquistare Canvas e supportare N3rdcore.it, fallo qui.

related posts

Come to the dark side, we have cookies. Li usiamo per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi